slideshow04.jpg

Bielorussia

Bielorussia - Il contadino e l'orso

Un contadino andò nel bosco a piantare le rape. Mentre le stava piantando, sopraggiunse un orso: "Contadino, adesso ti spezzo!".
"Non mi spezzare orso caro! Piantiamo invece le rape insieme, quando saranno pronte io prenderò le radici e tu avrai tutte le foglie, te lo prometto"!
"Va bene" disse l’orso "se però mi imbrogli, vedi di non farti vedere nel bosco altrimenti finisci male". Così disse l’orso e se ne ritornò nel suo bosco di querce.
Le rape crebbero belle grandi, in autunno il contadino si recò nel bosco a raccoglierle, e l’orso uscì di nuovo dal suo querceto: "Contadino, forza, dividiamo le rape, dammi la mia parte".
"Va bene caro orso, prendi pure le foglie e io le radici".
E così il contadino dette all’orso le foglie mentre le rape vere e proprie se le caricò sul carro e le portò in città per venderle.
A metà strada lo fermò l’orso: "Contadino dove te ne vai?"
"Orso mio caro, vado in città a vendere le radici di rapa".
"Fammele un po’ provare queste radici" ...il contadino gliene diede una e l’orso, non appena l’ebbe mangiata, ringhiò: "AAHH contadino!, tu mi hai ingannato! Le tue radici sono buone da mangiare ...non ti azzardare a farti vedere di nuovo perché ti spezzo!"
L’anno seguente il contadino piantò nello stesso posto la segale. Venne per raccoglierla, ma ad aspettarlo c’era già l’orso: "Guarda che adesso non mi inganni, contadino, dammi la mia parte!"
"Va bene orso mio caro, prenditi le radici, io prenderò solo il sopra".
Raccolsero le segale. Il contadino dette all’orso le radici, mentre lui caricò la segale sul carro e se la portò a casa.
E l’orso, si capisce, con le radici di segale venne di nuovo gabbato: si infuriò con il contadino e da allora i due divennero nemici.

biellorussia

Bielorussia - The peasant and the bear

A peasant went into the wood to plant turnips. While he was planting them, a bear came up to him: "Peasant, now I'll break you!"
"Don't break me dear bear! Let's plant turnips together instead, when they're ready I'll take the roots and you'll get all the leaves, I promise!"
"All right - said the bear - but if you cheat me mind you don't show up in the wood or you'll end up badly".
Thus spoke the bear and went back into his oak wood. The turnips grew big, in autumn the peasant went into the wood to pick them up and the bear came out of his oak wood again: "Peasant, come on, let's share the turnips, give me my share".
"All right dear bear, teke the leaves and I'll have the roots.
And so the peasant gave the bear the leaves, loaded his cart with turnips and took them into town to sell them. The bear stopped him half way: "Peasant, where are you going?"
"My dear bear, I'm going into town to sell the turnip roots".
"Let me try the roots". The peasant gave him one and as soon as the bear had tried it he growled: "Peasant you've cheated me! Your roots are good... don't dare show up again or I'll break you!"
The following year the peasant planted rye in the same place. He came to pick it up but the bear was already there waiting for him. "Now you won't cheat me peasant, mind you, give me my share".
"All right my dear bear, take the roots, I'll only take the tops". They picked up the rye. The peasant gave the bear the roots, loaded his cart with rye and took it home. The bear was befooled again of course: he became furious and since then they have been enemies.

Joomla Plugin
contentmap_plugin

RSS Feed Progetti

Ricevi gli aggiornamenti RSS Feed sui progetti realizzati da Solidaid Socialcare

Progetti Solidaid

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information